La Scighera
Bambini | Giovedì, 9 Aprile, 2015 - 16:00

la Scigherina apre il suo Giardino di Inverno!

Tutti i giovedì dalle 16,30, la Scighera accoglie i più piccini e i grandi che li accompagnano.

Lo spazio e il tempo li gestiremo insieme, per gioco libero e attività auto organizzate.

 

Vieni per condividere questo spazio...stare insieme fa bene a tutte le età!

 

ingresso con tessera Arci per gli adulti

 

Perché vogliamo il Giardino d'Inverno?

 

Perché vogliamo momenti che non siano impegni.

leggi l'intero articolo | Leggi tutte le news

VENTI centimetri per VENTI centimetri per CINQUE euro: prendi la tua tavoletta in legno, decorala come vuoi e partecipa ad un'opera collettiva per costruire il nuovo bancone della Scighera.
Il tuo segno rimarrà in eterno nella Scighera (e aiuterai la Scighera a diventare eterna).
Ogni piastrella sarà una rappresentazione visiva e visibile della tua partecipazione al progetto Scighera. I 5,00€ che chiediamo per ogni piastrella servono a coprire i costi dell'operazione.
Puoi decorarla con il messaggio che vuoi e con la tecnica che vuoi: solo evita di usare rappresentazioni o testi offensivi oppure simboli partitici.
Quanto alla tecnica, tieni presente che si tratta della parete di un bancone e perciò è meglio non sia troppo fragile: di sicuro rischia di prendere qualche colpo o che qualche incontinente sprechi del vino o della birra sulla superficie.
Una volta che hai la piastrella puoi impiegare tutto il tempo che vuoi per realizzare la decorazione, ma prima la finisci e prima verrà attaccata sul bancone. Da parte nostra ci impegniamo ad appenderla (con una colla) entro una settimana dalla consegna.
Nel caso volessi esagerare, puoi avere fino a un massimo di cinque piastrelle: esagerare troppo toglierebbe spazio agli altri.

leggi l'intero articolo | Leggi tutte le news
Concerto | Venerdì, 10 Aprile, 2015 - 22:00

La Bubli Band torna a calcare il nostro palco, due anni dopo il travolgente concerto immortalato nel disco "Live in Scighera", con nuovi arrangiamenti e nuovi brani.

Si definiscono:
esperimento quintettoacustico di musiche del mondo.

Klezmer, Choro, Forrò, Jazz, Manouche. Un golosissimo frullato di musiche provenienti da diverse culture e tradizioni: il Brasile, il Mediterraneo, l'Est Europa. Condito e amalgamato dall'improvvisazione, dalla creatività spontanea, e da tutti gli imprevisti che possono capitare in un concerto.
Si sono esibiti accanto ad attori, poeti ubriachi e celebri scrittori ambientalisti.
Lo spettacolo è una via di mezzo tra ciò che succede in una sala da concerto, l'angolo di una strada e una balera di periferia.

La Bublitschki Band è...

Eloisa Manera - violino
Luca Rampinini - sax soprano
Fabio Marconi - chitarra
Guido Baldoni - fisarmonica
Davide Marzagalli - percussioni

Ingresso e sottoscrizione libere!

leggi l'intero articolo | Leggi tutte le news
Evento speciale | Venerdì, 17 Aprile, 2015 - 21:00

Saltimbanchi in Scighera oplà! rieccoci qua, non potevamo mancare!
Abbiamo aspettato il disgelo per proporvi due belle serate scoppiettanti di funambolismo comico - circense con lo zoccolo duro della Rassegna del Saltimbanco.
Mago Barnaba, Claudio Cremonesi, Tobia Circus, Freakclown, Agognomico Production e tanti altri per due serate indimenticabili tra circo, cabaret surreale, varietà, musica dal vivo e tanti ospiti come sempre...
Vi aspettiamo venerdì 20 marzo e venerdì 17 aprile: segnatevelo!

Sottoscrizione libera per lo spettacolo
ingresso con tessera Arci per gli adulti

leggi l'intero articolo | Leggi tutte le news
Concerto | Domenica, 12 Aprile, 2015 - 21:30

Massimiliano Cranchi è un cantastoriacce scarso a suonare che vive sul fiume, la sua banda è composta invece da veri musicisti, Marco Degli Esposti coautore e autore di molti brani alla chitarra elettrica, Simone Castaldelli al basso, Federico Maio alla batteria, David Merighi alle tastiere, Max Dosoli al clarinetto e Daniele Merighi alle percussioni, più di così!

Il progetto Cranchi nasce nel 2010

Il primo cd, autoprodotto, Caramelle cinesi esce in sordina a febbraio 2011. Cd intimo e riflessivo sul tema dell'amore e del viaggio.

Nel 2012 esce Volevamo uccidere il re. Volevamo uccidere il re è folk. È canzone d’autore che sa di pianura e di fiume, di gente che vede le montagne ma non le ha mai scalate, che sente il profumo del mare ma non lo ha mai navigato.

leggi l'intero articolo | Leggi tutte le news
| Mercoledì, 18 Febbraio, 2015 - 17:15

La rassegna teatral-nebbiosa della Bovisa è giunta quest'anno alla sua nona edizione. Con una formula decisamente innovativa: una rassegna congiunta fra il Collettivo ScigheraTeatro e  il collettivo ScigheraLibri per tornare ad accendere le luci della ribalta fra le brume periferiche dove rieccheggiano i fischi dei treni e gli antichi canti di lotta.

leggi l'intero articolo | Leggi tutte le news

pubblico

Versione stampabile
warning: Creating default object from empty value in /home/alekos/apa/scighera/PRODUZIONE/lascighera.org/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc on line 33.

Prevendite concerti: Nanni Svampa

I biglietti per il concerto Nanni Svampa canta Brassens di sabato 2 marzo (12€) sono esauriti. E' comunque possibile partecipare all'aperitivo di presentazione del libro "attenti al gorilla", la sera stessa alle 19.30

Una FRIP! alla Scighera. E il baratto diventa permanente

COS’ È
Un piccolo angolo di baratto permanente, mutevole e mobile. Ci sono tutti quei vestiti, scarpe, foulards, libri, aggeggi ed ammennicoli che riempiono armadi e cassetti senza mai essere utilizzati.
Domenica 9 dicembre, h 19.00 aperitivo di inaugurazione con il jazz manouche della Delirium Jazz Band

COME FUNZIONA

BANCONART- Concorso per un nuovo bancone per la Scighera

C'è poco da dire, il bancone è un elemento centrale, il simbolo di un'osteria. È l’appoggio per due chiacchiere con gli amici, il ripiano per bicchieri e stuzzichini all'aperitivo, è uno spazio di riferimento, il punto fisso dell'osteria, dove i tavoli a volte cambiano posizione, le persone passano, gli avvisi e i quadri alle pareti si s'avvicendano.
Alla Scighera di Milano, circolo arci di Milano, abbiamo deciso che non può rimanere anonimo, ma deve esprimere i valori che ci animano: partecipazione, socialità, pensiero libertario.
Per questo indiciamo un concorso pubblico per la sua decorazione, convinti che sia il metodo più aperto e condiviso per realizzare un progetto: chiunque può partecipare, è sufficiente che invii il proprio progetto entro il 10 gennaio 2013, secondo le indicazioni del bando.

Condividi contenuti