La Scighera
| Giovedì, 10 Settembre, 2015 - 13:00

Alan Lomax Express.

Per il centenario della nascita di Alan Lomax proponiamo una rassegna di seminari, incontri, mostre e concerti.

L'FBI in un'informativa diceva di lui: « L'investigazione condotta tra i vicini dimostra che è un individuo molto strano: si interessa soltanto di musica folk, è davvero poco affidabile e scontroso. [...] Non dà alcun valore ai soldi, usa la sua proprietà e quella del governo con negligenza, praticamente non si cura del suo aspetto. »

Noi vogliamo ricordare e celebrare l'uomo che con i suoi instancabili viaggi ha raccolto un inestimabile patrimonio di musiche, voci e umanità in giro per il mondo. Patrimonio che ancora oggi a distanza di molti anni si fa fonte di inesauribile ispirazione per chi ancora non è stanco di ripercorrere i sentieri mai abbastanza battuti della musica e della cultura popolare.

leggi l'intero articolo | Leggi tutte le news
Corso | Sabato, 27 Giugno, 2015 - 10:30

La rete cantante “Comunità del canto”, propone una terza stagione d’inizio estate per ampliare gli orizzonti del repertorio comune a chi già canta ed avvicinare i curiosi al vasto mondo del canto di tradizione orale e popolare. Negli anni soggetti e gruppi variabili si avvicendano attorno a questa passione: si canta e si apprende sperimentando una dimensione collettiva consapevole, perché ogni esperienza corale, dalla cantata intorno a un tavolo al gruppo stabile che prova regolarmente, è anzitutto un'esperienza di comunità, una rete di individui in ascolto. Si fa rete per avere più forza, per soddisfare i propri desideri, per sperimentare forme collaborative alternative, per non abbassare la testa. E naturalmente per cantare...

Due le sedi dei laboratori: La Scighera e Piano Terra (via Confalonieri 3). In Scighera l'iscrizione ad ogni laboratorio è di 12,00 euro; contributo libero, invece, per il laboratori che si terranno a Piano Terra

Sabato 27 giugno ore 11.00 - 19.00 (con pausa pranzo) _ La Scighera
Laboratorio intensivo sui canti corsi
A cura di Muriel Chiaramonti (laboratorio a contributo libero)

leggi l'intero articolo | Leggi tutte le news

VENTI centimetri per VENTI centimetri per CINQUE euro: prendi la tua tavoletta in legno, decorala come vuoi e partecipa ad un'opera collettiva per costruire il nuovo bancone della Scighera.
Il tuo segno rimarrà in eterno nella Scighera (e aiuterai la Scighera a diventare eterna).
Ogni piastrella sarà una rappresentazione visiva e visibile della tua partecipazione al progetto Scighera. I 5,00€ che chiediamo per ogni piastrella servono a coprire i costi dell'operazione.
Puoi decorarla con il messaggio che vuoi e con la tecnica che vuoi: solo evita di usare rappresentazioni o testi offensivi oppure simboli partitici.

leggi l'intero articolo | Leggi tutte le news

pubblico

Versione stampabile
warning: Creating default object from empty value in /home/alekos/apa/scighera/PRODUZIONE/lascighera.org/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc on line 33.

Prevendite concerti: Nanni Svampa

I biglietti per il concerto Nanni Svampa canta Brassens di sabato 2 marzo (12€) sono esauriti. E' comunque possibile partecipare all'aperitivo di presentazione del libro "attenti al gorilla", la sera stessa alle 19.30

Una FRIP! alla Scighera. E il baratto diventa permanente

COS’ È
Un piccolo angolo di baratto permanente, mutevole e mobile. Ci sono tutti quei vestiti, scarpe, foulards, libri, aggeggi ed ammennicoli che riempiono armadi e cassetti senza mai essere utilizzati.
Domenica 9 dicembre, h 19.00 aperitivo di inaugurazione con il jazz manouche della Delirium Jazz Band

COME FUNZIONA

BANCONART- Concorso per un nuovo bancone per la Scighera

C'è poco da dire, il bancone è un elemento centrale, il simbolo di un'osteria. È l’appoggio per due chiacchiere con gli amici, il ripiano per bicchieri e stuzzichini all'aperitivo, è uno spazio di riferimento, il punto fisso dell'osteria, dove i tavoli a volte cambiano posizione, le persone passano, gli avvisi e i quadri alle pareti si s'avvicendano.
Alla Scighera di Milano, circolo arci di Milano, abbiamo deciso che non può rimanere anonimo, ma deve esprimere i valori che ci animano: partecipazione, socialità, pensiero libertario.
Per questo indiciamo un concorso pubblico per la sua decorazione, convinti che sia il metodo più aperto e condiviso per realizzare un progetto: chiunque può partecipare, è sufficiente che invii il proprio progetto entro il 10 gennaio 2013, secondo le indicazioni del bando.

Condividi contenuti