La Scighera
Concerto | Domenica, 3 Maggio, 2015 - 21:45

“EMBE’?” esce su etichetta Incipit e distribuzione EGEA ed è prodotto da Banda Elastica Pellizza e Franco Cammarata.
Per la prima volta in veste di co-produttori, i cinque della BEP si chiudono in studio e arrangiano, registrano e producono questo terzo lavoro: dodici belle canzoni, di cui molti momenti registrati in presa diretta. Nessun ospite “blasonato”, ad eccezione di Guido Guglielminetti che ha curato l’arrangiamento della title track.

“EMBE’?” è il terzo album della Banda Elastica Pellizza. E’ un disco maturo, divertente e divertito, in cui i cinque “Elastici” si sono espressi liberi dai condizionamenti delle strategie di mercato e dalle pressioni esterne, con il gusto di suonare e di ritrovarsi. Ironia, qualche goccia di veleno, poesia, un pizzico di mistero, alcuni personaggi cialtroneschi, altezze e bassezze varie, sono tra gli ingredienti di queste dodici nuove canzoni, con atmosfere diverse tra loro, nello stile eclettico che caratterizza da sempre la produzione di Pellizza, autore di musiche e testi.
Il progetto grafico e le illustrazioni di copertina e libretto sono a cura di Umberto Massa.
 

Ingresso con sottoscrizione libera e tessera Arci 2015

leggi l'intero articolo | Leggi tutte le news
Concerto | Venerdì, 22 Maggio, 2015 - 21:30

Daniele Sepe - A Note Spiegate

Daniele Sepe  è un poliedrico polistrumentista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra napoletano  in grado  di unire musiche diversissime creando un continuum davvero originale che abbatte ogni tipo di steccato tra repertorio colto e popolare, pescando a piene mani nella musica di tutti i tempi.

leggi l'intero articolo | Leggi tutte le news

VENTI centimetri per VENTI centimetri per CINQUE euro: prendi la tua tavoletta in legno, decorala come vuoi e partecipa ad un'opera collettiva per costruire il nuovo bancone della Scighera.
Il tuo segno rimarrà in eterno nella Scighera (e aiuterai la Scighera a diventare eterna).
Ogni piastrella sarà una rappresentazione visiva e visibile della tua partecipazione al progetto Scighera. I 5,00€ che chiediamo per ogni piastrella servono a coprire i costi dell'operazione.
Puoi decorarla con il messaggio che vuoi e con la tecnica che vuoi: solo evita di usare rappresentazioni o testi offensivi oppure simboli partitici.

leggi l'intero articolo | Leggi tutte le news
Presentazione | Mercoledì, 6 Maggio, 2015 - 21:30

MILANO “ALLUCINATA” - Raccontare una città può significare riviverla, addirittura ricrearla?

 

Milano è una città che sfugge, si nasconde; città di luoghi “al chiuso”, con molti centri e diverse periferie. Si può raccontare Milano sopra un taxi che viaggia nella notte, a passeggio con i suoi scrittori oppure, liberamente, vagando.
Avremo tre guide di eccezione e una cantrice. Paolo Melissi, Sofia Corben, Martina Fragale. Infine, Cassandra Casbah con Ciclo Metropolitano; Cassandra per anni ha raccontato il quartiere di Milano tra corso Genova e la Conca del Naviglio, la Casbah: le storie e gli abitanti di una città che è esistita davvero

leggi l'intero articolo | Leggi tutte le news

Domande Frequenti (e risposte)

In questa pagina cerchiamo di rispondere alle domande che più spesso ci vengono poste.

1. Come raggiungo la Scighera?

2. Ma la tessera ARCI è proprio obbligatoria?

3. Vorrei proporvi un corso/presentazione/seminario/mostra/concerto/spett.teatrale/proiezione/etc. Come posso fare?

4. Posso festeggiare Laurea/compleanno/matrimonio/etc. alla Scighera?

5. E' possibile utilizzare gli spazi della scighera per prove musicali, teatrali, etc. o per convegni, formazioni, location, etc.?

6. Non ho trovato risposta alle mie domande. Come posso fare?

 

1. Come raggiungo la Scighera?
Visita la pagina Dove Siamo

2. Ma la tessera ARCI è proprio obbligatoria?
Sì. E' valida la tessera ARCI dell'anno in corso, anche se di un altro circolo. Vai alla pagina di ARCI Milano per informazioni sul come associarsi e per vedere convenzioni valide per i possessori di tessera ARCI

3. Vorrei proporvi un corso/presentazione/seminario/mostra/concerto/spett.teatrale/proiezione/etc. Come posso fare?
Puoi cominciare scrivendo una mail al giusto indirizzo mail tra quelli elencati in questa pagina, nella quale ti presenti e spieghi qual'è la tua proposta.
Se hai un demo o altro materiale che non puoi mandare via mail, puoi portarlo direttamente in Scighera. Non ti aspettare una risposta in tempi rapidi, le richieste che ci arrivano sono moltissime e facciamo fatica a rispondere a tutti in tempi ragionevoli.

ATTENZIONE: Essendo una realtà non profit, basata sul lavoro volontario e militante dei soci, ai gruppi e agli artisti che intendono proporsi non siamo in grado di corrispondere che un reale rimborso spese.

4. Posso festeggiare Laurea/compleanno/matrimonio/etc. alla Scighera?
Certamente. Queste le due condizioni di massima: - I locali dell'associazione restano comunque aperti atutti i soci - Tutti i partecipanti devono essere tesserati ARCI.
Per altre esigenze quali: - preparazione cena, buffet, torte, spumante, consumazioni prepagate, etc. contattaci direttamente alla mail feste@scighera.org

5. E' possibile utilizzare gli spazi della scighera per prove musicali, teatrali, etc. o per convegni, formazioni, location, etc.?
Sì. Compatibilmente con le attività dell'associazione i soci possono chiedere l'utilizzo degli spazi e delle attrezzature (impianto luci, mixer luci, impianto audio, videoproiettore, rete internet wifi, etc.) per tali attività. Le condizioni vanno concordate caso per caso. Per ulteriori informazioni scrivi una mail a info@scighera.org

6. Non ho trovato risposta alle mie domande. Come posso fare?
Scrivi una mail a info@scighera.org oppure chiama al numero 0239480616

email errata?

buongiorno, sembra che l'indirizzo info@scighera.org non sia funzionante. mi è tornata indietro la mail. :-)
a chi posso scrivere?

grazie mille e buona giornata

claudia

Spettacolo Antonia Pozzi

Veramente molto interessante, tanto interessante che forse sarebbe valsa la pena di proporlo a tutti (anche a pagamento), anche a chi non è tesserato Arci né intende diventarlo. Sono convinta che la poesia sia universale, ma evidentemente non tutti la pensano così...

Leti